Buonanotte sognatori

Stavo passeggiando per le strade di questa città, che è per me un continuo spunto di riflessione.
Una coppia in motorino si è fermata al semaforo rosso. Mi ha fatto voltare verso di loro la risata sonora e di gusto che hanno emesso, mentre la pioggia continuava a bagnarli. Mi ha fatto soffermare su di loro il bacio voluto e necessario che, teneramente, si sono scambiati.
Ho sorriso, continuando a camminare. Erano belli.
Poco più avanti. Altra coppia. Altro semaforo. Scena diversa. Erano a piedi e stavano litigando. Attraversando la strada lei gridava, ma non smetteva di coprirlo con l’ombrello. Attraversando la strada lui gridava, ma non le toglieva la mano dal fondo della schiena.
Ho sorriso, continuando a camminare. Erano belli.
Noi cerchiamo storie d’amore perfette, sogniamo scene da film e il lieto fine, ma l’amore è imperfetto.
L’amore non conosce mezze misure, mostra i nostri poli opposti. Caccia fuori il nostro massimo o il nostro minimo. Il meglio o il peggio. Il marcio o l’incanto.
E l’amore è proprio questo: una persona che, dopo aver preso da te il minimo, il peggio e il marcio, non smette di darti il massimo, il meglio e l’incanto.

Imma Gaglione

arrabbiarsi

9 settembre 2016

Oggi pare che tu voglia chiedere il permesso per cominciare a scendere giù.
Mandi un tuono, poi un fulmine, ma di te non c’è ancora traccia.
Tutt’attorno c’è il tuo profumo, ma tu no.
Crei attesa, ti lasci desiderare.

Nulla. Una tenue folata di vento, a poco a poco, sta spazzando via le nuvole. Mi piace pensare che sia perché oggi pochi amanti stanno facendo l’amore nella stretta di un abbraccio.
A che serve manifestarsi ora? Magari stanotte. O domani. All’alba. Quando la voglia è così forte e irresistibile da spingere l’uno a svegliare l’altra.
Oggi no, non è il caso. Oggi spingeresti solo la maggior parte degli innamorati lontani a pensare: “Che spreco quando piove e noi non siamo insieme!”.

Imma Gaglione

13892382_10207016786525970_3024845475928907228_n