Love

Di mal d’amore soffriamo o abbiamo sofferto tutti.

È un’epidemia comune. Se non te la sei beccata non puoi dire d’aver vissuto davvero.

Imma Gaglione

  

Annunci

Ieri e oggi

Prima c’erano poche possibilità ma tantissimo coraggio, al contrario di oggi.
Prima si custodiva nel cuore il ricordo di un semplice bacio rubato, oggi ci si dimentica persino di chi ci ha dormito accanto un’intera notte nella stretta di un abbraccio.
E’ questo il vero regresso della società: non dare più peso e valore a un’emozione.

Imma Gaglione
buonanotte

Quello giusto

Se ti fa alzare sulle punte per attirare la sua attenzione, semplicemente non è quello giusto. Perché quello giusto è colui che non solo ti scorge tra la folla, ma che ti sta già guardando ancor prima che tu alzi lo sguardo.
Battiti per questo tipo di rapporto, cercalo, pretendilo, perché sarà la melodia della tua vita. Il resto è solo rumore di sottofondo.

Imma

11882404_10206605907123677_1326425515481820203_o

Lettere d’amore

Lettera di John Keats a Fanny Brawne

13 ottobre 1819

Mia cara ragazza
In questo momento mi sono messo a copiare dei bei versi. Non riesco a proseguire con una certa soddisfazione. Ti devo dunque scrivere una riga o due per vedere se questo mi assiste nell’allontanarti dalla mia mente anche per un breve momento. Sulla mia anima non riesco a pensare a nient’altro. È passato il tempo in cui avevo il potere di ammonirti contro la poco promettente mattina della mia vita. Il mio amore mi ha reso egoista. Non posso esistere senza di te. Mi scordo di tutto salvo che di vederti ancora la mia vita sembra fermarsi lì non vedo oltre. Mi hai assorbito. In questo preciso momento ho la sensazione di essermi dissolto – sarei profondamente infelice senza la speranza di vederti presto. Sarei spaventato di dovermi allontanare da te. Mia dolce Fanny, cambierà mai il tuo cuore? Amore mio, cambierà? Non ho limiti ora al mio amore… Il tuo biglietto è arrivato proprio qui. Non posso essere felice lontano da te. È più ricco di una nave di perle. Non mi trattare male neanche per scherzo. Mi sono meravigliato che gli uomini possano morire martiri per la loro Religione – Ho avuto un brivido. Ora non rabbrividisco più. Potrei essere un martire per la mia religione – la mia religione è l’amore – potrei morire per questo. Potrei morire per te. Il mio credo è l’amore e tu sei il mio unico dogma. Mi hai incantato con un potere al quale non posso resistere; eppure potevo resistere fino a quando ti vidi; e perfino dopo averti visto ho tentato spesso “di ragionare contro le ragioni del mio amore”. Non posso farlo più – il dolore sarebbe troppo grande. Il mio amore è egoista non posso respirare senza di te.

Tuo per sempre

John Keats

Chissà perché poi l’uomo ha smesso di scrivere lettere.
Trovo un gesto così intimo e profondo mettere su carta le proprie emozioni, che, ora come ora, non mi viene in mente un altro modo per esprimere l’amore.

Imma

Bright-20star-01.19.41

La festa di chi ama

Quasi fuori tempo massimo, sempre la solita ritardataria.
San Valentino: pensieri, amore, sorrisi, nostalgia, ricordi.
Penso ai miei nonni, che avrebbero voluto ma non potevano.
Penso ai miei genitori, che potrebbero ma non vogliono.
Penso ad oggi, a ieri. Un sorriso amaro sulle labbra.
E poi domani, speranza, sogni, tante cose ancora da fare, da dire, da pensare, sempre innamorata.
Innamorata della vita, degli occhi, degli amici e di lui, la mia anima gemella, appena conosciuto. È perfetto: non parla e ascolta tanto, senza mai lamentarsi.

Auguri a chi ama.

Imma

IMG_5352